• Prospettive Notturne

    Una notte profonda, solitaria ma al tempo stesso luminosa. Una notte in cui il sommerso trova la forza di riemergere e nella quale, al riparo da occhi indiscreti, ogni cosa è libera di manifestarsi senza pregiudizio. Un momento di rivelazione, non indolore e non privo di tensione.

    Luoghi di passaggio che nel quotidiano brulicare non mostrano nessuna pretesa d’interesse, ma capaci di trasformarsi in complessi contenitori di significato. Un percorso da affrontare in prima persona, sovvertendo le regole dello spazio, superandone i confini, aggrappandosi, cercando di venirne fuori in qualche modo, interagendo sul posto, con le cose reali...

    Continua a Leggere →
  • Racconti di un Tempo

    2011. Grecia. Quattro trittici, quattro episodi. Un ciclo che attraverso squarci di un aspro paesaggio della costa orientale dell'Attica esplora il rapporto fra Uomo/Civiltà e Natura: monoliti, opere incomplete, moderni templi greci votati al dio cemento e lasciati all'abbandono; la scoperta della tecnologia e l'uso del Fuoco; il rapporto con un territorio da assoggettare e allo stesso tempo dal quale proteggersi...

    La questione della Grecia è una questione globale molto complessa. Una questione antica. Lontano dalle strade e dai problemi delle persone ho cercato, attraverso questi paesaggi, un punto di vista più ampio per riflettere su essa.

    Progetto sponsorizzato da  Canson_logo_small_bk.

    Continua a Leggere →
  • Tra il Palazzo e la Piazza

    2008 "Anno Olimpico", Cina, Pechino. Nel viale tra la Città Proibita e Piazza Tian'Anmen i turisti provenienti da ogni parte della Cina, alcuni studenti e pochi cittadini locali, riposano nelle panchine che si susseguono una dietro l'altra.

    Il peso del luogo e dei suoi simboli,ed il clima caldo e umido di questi giorni ne fanno una sosta forzata. Proprio fra il Palazzo e la Piazza c'è un piccolo teatro dove la Cina moderna ci viene incontro...

    Continua a Leggere →
  • Luoghi Comuni // 0.6mm Pinhole

    Fin dall’infanzia, prendendo coscienza dello spazio e dei confini entro i quali si svolge la vita sociale, accade spesso di muoversi nel territorio urbano attraverso dei punti di riferimento che trascendono i nomi specifici delle vie e delle strade e le indicazioni convenzionali.

    Questo progetto nasce con l’obiettivo di ritrarre questi punti di riferimento, Luoghi Comuni della città dove sono nato e cresciuto, proprio per l’interesse che da sempre hanno suscitato in me e nel mio immaginario.

    La Chiesa, L'Ascensore, Il Grattacielo sono luoghi che qui tutti conoscono. Immagini di memorie viventi attraverso un foro stenopeico di 0.6mm.